Saturday, 22 March 2014

Eight Useful Code Snippets for WordPress

WordPress will automatically clear out your trash every thirty days, however this can be reduced by adding the following line of code to your wp-config.php file (this file is located in the root of your WordPress installation):
define ('EMPTY_TRASH_DAYS', 7);
If you want to optimize your database further so that no unnecessary items are stored in your database, you can disable the trash system altogether by adding this line of code to your wp-config.php file:
define ('EMPTY_TRASH_DAYS', 0);



The WordPress revision system saves a draft of your posts and pages each time you save an article. This feature is important to bloggers as it allows them to refer to earlier drafts and stops any work being lost in the event of a lost connection.
To address this issue, you can reduce the number of post revisions to a more sensible number by adding the following code to your wp-config.php file:
define( 'WP_POST_REVISIONS', 3 );
If you would prefer to disable the post revision system altogether, simply add this code to your wp-config.php file:
define( 'WP_POST_REVISIONS', false );


WordPress also autosaves your posts and pages every sixty seconds. The interval in which posts are saved can be modified by adding the following code to your wp-config.php file:
define( 'AUTOSAVE_INTERVAL', 160 ); // Seconds


Move Your WP-Content Folders

The wp-content folder contains your themes, plugins and uploads. Certain plugins, such as caching plugins, also use the wp-content folder to store data.
Due to this, the wp-content folder is frequently a target for hackers, particularly those that insert malware into your theme files. You can make it difficult for people to find your wp-content directory by moving it to another area of your website.
If you want to simply move the wp-content folder to another location, you can add this code to your wp-config.php file:
* Notice the wp-content folder does not have a trailing slash
define( 'WP_CONTENT_DIR', dirname(__FILE__) . '/newlocation/wp-content' );
If you prefer, you can define the new location using the URL:
define( 'WP_CONTENT_URL', 'http://www.yourwebsite.com/newlocation/wp-content' );
WordPress also allows you to rename your wp-content folder using:
define ('WP_CONTENT_FOLDERNAME', 'newfoldername');
Renakming your wp-content folder can make WordPress website even safer, however it is unfortunately not always practical to do so because many WordPress plugin developers continue to hard code “wp-content” into their plugin code. It may still be worth doing if security is a top priority, though be aware that it may require you to manually update the code of many plugins you use (and these would have to be manually updated every time you updated the plugin).




Thursday, 20 March 2014

Temi per WordPress (aggiornato)

Twish

Installazione e configurazione di WordPress - 1 (categorie + menu)

Step 1 - Categorie
Inserire tutte le categorie e sottocategorie inclusa la descrizione e l'eventuale associazione alla categoria "genitore".
Step 2 - Menu
Creare un nuovo menu dandogli un nome (ad es. main menu)
Inserire i blocchi gerarchichi correttamente

Le novità di WordPress 3.9

di Claudio Garau per HTML.it

Se WordPress 3.7 era caratterizzato in particolare dall’introduzione di alcune funzionalità dedicate ad incrementare il livello di affidabilità dell’applicazione, come per esempio gli aggiornamenti automatici in background, la release 3.8 del Blog engine/CMS Open Source ha presentato invece novità riguardanti soprattutto l’interfaccia utente e l’area di amministrazione, con l’inclusione nel core di features sviluppate inizialmente sotto forma di plugin, si pensi per esempio all’estensione MP6 adottata per la nuova Admin User Interface.
Con la major release WordPress 3.9, gli sviluppatori del progetto sembrerebbero aver deciso di proseguire sulla base del modello d’implementazione incentrato sull’approccio denominato plugins-as-features che, come anticipato, costituiva l’elemento peculiare dell’aggiornamento precedente; in sostanza però, l’ultima versione presenta quasi esclusivamente delle migliorie a carico di strumenti già disponibili in precedenza e poche funzionalità addizionali, quasi volesse proporsi come rilascio interlocutorio prima di quelle che dovrebbero essere le ben più importanti novità previste per la serie 4.x.

Strumenti per la creazione di playlist Audio/Video

Le playlist rappresentano un sistema semplice e veloce per organizzare e reperire all’interno di apposite raccolte i contenuti multimediali gestiti tramite WordPress; grazie alla release 3.9 sarà ora possibile suddividere i filmati e le tracce audio disponibili in diverse aree tematizzate arbitrariamente dall’utilizzatore che fungeranno da categorie.
Il sistema adottato per la gestione delle playlist è stato parzialmente mutuato da quello già in uso per la realizzazione delle gallerie di immagini ed è accessibile anche attraverso il pulsante “Add Media” fornito a corredo dell’editor per la creazione e la modifica di post e pagine. L’utente avrà a disposizione due voci distinte associate ai collegamenti “Create Playlist” (per i brani audio) e “Create Video Playlist” (per i filmati), ogni set generato sarà poi editabile tramite la feature “Edit playlist”; le playlist potranno essere popolate anche tramite Drag & Drop dei file desiderati nell’apposita area di trascinamento, infine, la stessa procedura potrà essere impiegata per il riordino personalizzato degli elementi raccolti.

Figura 1. Creazione di playlist in WordPress 3.9.
Creazione di playlist in WordPress 3.9 
 
Sempre per quanto riguarda l’ordinamento, saranno supportati e applicati automaticamente attraverso la selezione delle apposite opzioni. sia quello casuale che quello contrario alla sequenza di caricamento; ad ogni file potrà essere associato un titolo, una didascalia e una descrizione, inoltre, le playlist avranno a disposizione alcuni stili (attualmente “Light” e “Dark”) per la formattazione. L’applicazione cercherà di associare ad ogni file informazioni e contenuti addizionali, rilevati tramite i tags ID3, come per esempio copertine dei CD e i dati relativi all’album d’origine di una traccia.

Anteprime live dei Widget

Attraverso WordPress 3.9 si avrà la possibilità di visualizzare delle anteprime in tempo reale (live) dei Widget, tale operazione potrà essere effettuata tramite gli strumenti già disponibili per la personalizzazione dei temi; il sistema prevede l’accesso ad un Widget Customizer (feature sviluppata sotto forma di plugin all’interno del progetto “Widgets UI Refresh“) appositamente concepito per editare questi componenti, adattarli alle proprie esigenze e, eventualmente, crearne di nuovi.

Figura 2. Anteprime live dei Widget in WordPress 3.9.
Anteprime live dei Widget in WordPress 3.9 
 
Come anticipato, a differenza di quanto avveniva con le precedenti versioni dell’applicazione, gli effetti di tutte le procedure appena descritte potranno essere osservati in tempo reale, ciò permetterà di rendere più rapide le operazioni dedicate alla personalizzazione dei Widget.



Monday, 17 March 2014